Autore: <span class="vcard">Alessandro Bruzzone</span>

“MAZINGA Z INFINITY”: ETERNAL SUNSHINE OF THE KOSHIRYOKU BEAM

Go Nagai e la Toei me l’hanno fatta. Da Mazinga Z Infinity, film d’animazione per festeggiare i 50 anni di carriera del Maestro, non mi aspettavo in realtà molto. Visivamente interessante, certo… ma data la scarsa propensione di Nagai per una continuity forte, non credevo troppo neppure alla storia del sequel. Del resto Mazinga Z…


MAZIIIN… GO! “MAZINGA Z”, IL DIO-DEMONE MECCANICO ALL’ORIGINE DEI SUPER ROBOT GIAPPONESI

Il 31 ottobre è uscito anche nei cinema italiani Mazinga Z Infinity: il lungometraggio animato che riporta sul grande schermo il leggendario primo Super Robot, inventato da Go Nagai nel lontano 1972. In quell’anno, infatti, usciva prima il manga di Mazinga Z (il 2 ottobre), seguito poco dopo (3 dicembre) dall’anime della Toei. Si trattava della seconda…


DA FACCIA DI CUOIO, A “LEATHERFACE” DI MAURY E BUSTILLO: NON APRITE QUELLA PORTA, PER PIACERE…

Tobe Hooper, scomparso lo scorso 26 agosto, resterà nella storia per un unico, straordinario capolavoro: The Texas Chainsaw Massacre (1974), da noi – una volta tanto – felicemente ribattezzato come Non aprite quella porta. Un film tra i cardini del “New American Horror” di quegli anni, e tutt’oggi capace di terrorizzare con ineguagliata classe. Di…


L’INCARNAZIONE ANIMATA DEL DIAVOLO: GLI OAV DI “DEVILMAN” DI GO NAGAI

Il 1972 è un anno fondamentale per la carriera di Go Nagai, durante il quale il grande mangaka crea alcune fra le sue opere più celebri. Tra queste Mazinga Z, il primo dei moderni Super Robot – che vede la luce come manga ad ottobre, seguito a ruota dall’anime a dicembre. Ma l’iconico robottone dai…


“DEATH NOTE” DI ADAM WINGARD: UN DIO DELLA MORTE GIAPPONESE A SEATTLE

Le vicende dell’adattamento statunitense di Death Note, il manga di culto di Tsugumi Oba e Takeshi Obata, che in patria è già stato oggetto di numerose riduzioni e spin-off in altri media (un anime, i live action, una fiction TV, un romanzo… persino un musical), sono state travagliatissime. Il progetto è stato lanciato per la…


SUL DUPLICE TRADIMENTO DI UN EROICO DIAVOLO: “DEVILMAN”, L’ANIME TELEVISIVO ORIGINALE

“Duplice” perché avvenuto su almeno due livelli: quello fittizio, in cui il demone Devilman si incarna nel defunto Akira Fudo, divenendo quindi apostata della sua stirpe per amore della bella Miki; e quello, proprio della filiazione artistica, dell’anime come (presunto) adattamento rispetto all’originale, riconosciuto nell’omonimo manga di Go Nagai dello stesso anno (1972). Il secondo…


#NEWS: DEVILMAN CRYBABY BY NETFLIX, GRANDI NOVITÀ! (NUOVI POSTER E TRAILER!)

Novità molto promettenti circa Devilman Crybaby, l’inedita serie prodotta da Netflix e basata sul celebre manga di Go Nagai (ne avevamo già parlato qui e qui). Si tratta di un nuovo, lungo  e splendito trailer e di un poster inedito, che unitamente alla nuova sinossi che circola nel web sembrano lasciare pochi dubbi: Devilman Crybaby è un adattamento…


#NEWS: RAMI MALEK (MR. ROBOT) SARÀ FREDDIE MERCURY IN “BOHEMIAN RHAPSODY” DI BRYAN SINGER

È ufficiale: secondo il sito QueenOnline.com sarà Rami Malek, celebre protagonista del serial Mr. Robot, a incarnare il leggendario Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody, il biopic diretto da Bryan Singer. Le riprese del film, cui collaborano Brian May e Roger Taylor nelle vesti di produttori esecutivi, dovrebbero iniziare a Londra questo settembre. Sembra così finalmente conclusa…


“RED STATE”: L’ABISSO DEL DOGMA SOTTO IL VUOTO DELLA MORALE

“Non c’è altro amore che l’amore di Dio. Non c’è altro amore che l’amore. Non c’è altro amore. Non c’è altro.” (Carmelo Bene, Salomé)   RED STATE (USA 2011, di Kevin Smith) CAST: Michael Parks (Abin Cooper), Michael Angarano (Travis), Kerry Bishé (Cheyenne), Nicholas Braun (Billy-Ray), Kyle Gallner (Jared), John Goodman (Joseph Keenan), Melissa Leo…


“RICK AND MORTY” SEASON 2: LA CATASTROFE COSMICA È UNO STILE DI VITA

Il follemente geniale Rick, e il suo nipotino/spalla Morty, mica hanno finito di far danni. Se la prima stagione della loro serie (di cui vi ho parlato qui) costituiva già un vertice per l’animazione americana e la sci-fi action demenziale, e questo nonostante l’inevitabile onere di presentare per la prima volta personaggi e situazioni, beh……