Categoria: Recensioni

IN SALA: “A CIAMBRA”, DI JONAS CARPIGNANO

La storia di Jonas Carpignano è di quelle che ci piacciono: giovane, italiano, cresciuto tra Roma e New York, diplomato in una scuola americana, dopo vari corti arriva Mediterranea (Semaine de la critique a Cannes 2015 e poi Sundance), e ora il trionfo alla Quinzane des relisateurs a Cannes 2017: A ciambra è il secondo…


Dogpile95: L’ironica risposta della Troma a Lars Von Trier

Copenaghen, lunedì 13 marzo 1995: i due registi danesi Lars Von Trier e Thomas Vinterberg decisero di creare un movimento cinematografico basato su un decalogo formato da dieci regole incredibilmente noiose, che formano il loro  manifesto programmatico. Il loro obbiettivo? ”Purificare” il cinema da effetti speciali e investimenti miliardari rinunciando a luci, scenografie, colonna sonora e…


CHAOS REIGNS: la monografia di Lars Von Trier (ft. Federico Frusciante)

Ormai lo sappiamo, Lars Von Trier sta lavorando al suo nuovo film, “The house that Jack Built” con protagonisti Uma Thurman e Matt Dillon, ispirato dalla storia di Jack lo squartatore e che verrà presentato al Festival di Cannes 2018. Nell’attesa spasmodica per questo nuovo film non ci resta altro che ripassare la carriera del regista danese, una carriera costellata…


A page of madness (1926) di Teinosuke Kinugasa: genesi del cinema estremo d’avanguardia

Qualche volta anche i morti ritornano in vita. È proprio il caso di dirlo, quando l’oggetto di discussione è uno dei primissimi e lampanti esempi di cinematografia estrema dell’intera storia della settima arte, quell’A page of madness datato 1926 che gettò le basi per la sperimentazione avanguardistica ed il cinema dalle tematiche radicali e scabrose…


IT COMES AT NIGHT – l’ancestrale repulsione per l’ignoto

La paura per l’ignoto, la diffidenza verso ciò che è diverso ed estraneo, l’istinto di autoconservazione che va oltre qualunque convenzione morale: questi tre elementi così radicati nell’animo umano, se ben mescolati, garantiscono la buona riuscita di un film horror, come i maestri del genere – Carpenter e Romero su tutti – hanno ampiamente dimostrato…


THE LOVED ONES – un altro gioellino horror dall’Australia

Se il cinema horror è ancora vivo e vitale nonostante hollywood continui a sfornare decine di pellicole indegne del genere, ciò lo si deve anche – l’horror asiatico, che continua su alti livelli, è un capitolo a sè stante – alle produzioni australiane. Dalla terra dei canguri e dei koala sono giunti, nelle sale di…


IN SALA: “BABY DRIVER” DI EDGAR WRIGHT

Siete in auto, in città. Magari è la coda di una calda giornata estiva che presto – si spera, ma poi non succede mai – svolterà in una serata magari un po’ più fresca. Sensi unici, semafori rossi, zone a traffico limitato vi incanalano nel grigiume urbano, l’aria viziata dell’abitacolo diventa sempre più insostenibile e…


The best of Shinya Tsukamoto

Shin’ya Tsukamoto nasce a Tokyo nel 1960, a soli 14 anni riceve in regalo una videocamera Super 8, strumento che gli cambierà per sempre la vita. Si diplomerà all’accademia d’arte di Tokyo e tra il 1986 e il 1987, con la sua fedele Super 8, dirigerà i suoi primi due mediometraggi (“A Phantom of Regular…


The Devil’s Candy: il diavolo tra horror e musica metal

Nel 2010 il regista australiano Sean Byrne ci aveva deliziato con il suo esordio The Loved Ones, che aveva accolto favore di critica e pubblico. Sette anni dopo arriva in Italia, grazie a Midnight Factory, il suo secondo lungometraggio, The Devil’s Candy, dal oggi 7 settembre nelle nostre sale. Jesse Hellman (un Ethan Embry dall’aspetto…


Gastone Moschin: 10 film per ricordare il Melandri

Gastone Moschin, ai più noto come attore e personaggio televisivo è stato molto più di questo. Nato artisticamente in teatro approda al cinema come doppiatore oltre che doppiatore e quasi parallelamente riesce ad imporsi in televisione dove attraverso gli sceneggiati porta sul piccolo schermo alcuni dei romanzi più famosi. Incredibilmente poliedrico riesce a passare da…