Categoria: DocShock (Documentari)

“APOCALISSE NEL DESERTO” DI WERNER HERZOG – DOCUMENTARI DALLA FINE DEL MONDO (PARTE V)

Avevamo lasciato il buon Herzog nell’atrio degli anni ’90 con un documentario solido sebbene fondato sul racconto orale come Echi da un Regno Oscuro, con la promessa di una nuova, poderosa fase nella sua carriera da documentarista. E la promessa sarà mantenuta in pieno. Con la caduta del muro di Berlino viene quasi archiviato in…


Behemoth (2015) di Zhao Liang: voce dei muti, occhio per ciechi

Silenzio. Immobilità ectoplasmatica dell’entroterra cinese più rarefatto. Esiste questo posto? Uno scoppio. Fragoroso squarcio di una terra che sanguina, che si trascina, che viaggia senza fermate verso il futuro, e verso l’oblio. Un boato: ma chi ascolta? Esiste, esiste. Ma probabilmente non per molto ancora. Torna il silenzio, irreversibile testimone di un vuoto pneumatico che…


“ECHI DA UN REGNO OSCURO” DI WERNER HERZOG – DOCUMENTARI DALLA FINE DEL MONDO (PARTE IV)

Gli anni ’80 sono sicuramente i più provanti in assoluto nella carriera del vecchio Werner. Si aprono col colossalmente utopico sforzo produttivo di Fritzcarraldo, continuano con il desertico Dove sognano le formiche verdi e si concludono con lo snervante Cobra verde. Tre film in un decennio, davvero pochi se messi a confronto con i ben…


“Africa Addio” di Jacopetti e Prosperi: “Non sono razzista ma…” #DocShock #11

Dopo il successo planetario di Mondo Cane e altri shockumentary minori il giornalista Gualtiero Jacopetti e il regista/documentarista Franco Prosperi tornano dietro la macchina da presa per partorire un altro documentario disturbante che nell’ambito underground avrà molto successo: “Africa Addio”. Ai tempi della sua uscita il film venne però accusato di apologia di colonialismo, noi siamo…


I mediometraggi degli anni ’70 di Werner Herzog – Documentari dalla fine del Mondo (Parte III)

Dopo la prima esperienza del ‘71, negli anni seguenti l’Herzog documentarista si trova del tutto scavalcato dall’Herzog regista di finzione. La stagione è quella dei grandi capolavori della sua filmografia, che il bavarese disseminerà per quasi due decenni, partendo da Aguirre, furore di Dio del ’72, passando per Fitzcarraldo dell’82 e culminata con Cobra Verde dell’87,…


Super Size Me (2005) – Mostrare gli unti ingranaggi dell’ industria dei fast food

Nel 2017 in Italia è stato distribuito ”The Founder”, pellicola che racconta l’ascesa al potere dell’imprenditore Ray Kroc, interpretato da uno splendido Michael Keaton, e la storia di come acquisì la catena di fast food più amata (e odiata) del mondo: McDonald’s. Se già questo film che mostra come un industriale senza scrupoli possa distruggere…


“Land of silence and darkness” di Werner Herzog – Documentari dalla fine del Mondo (Parte II)

I traumi infantili possono derivare da diverse fonti e quella costante per noi giovini di fine millennio era un tempio elettronico che allietava le ore buche, ma che a volte sapeva davvero scioccarci con visioni al limite del sopportabile per le nostre menti semplici. Uno dei peggiori traumi visivi della mia infanzia che ancora ricordo…


AL CINEMA: “DAVID LYNCH THE ART LIFE”

David Lynch è seduto nel suo studio, ripreso a figura intera da destra. Mentre fuma, lento e meditabondo, la mano che non regge la sigaretta (se ben ricordo la destra…) ha indice e pollice uniti, sfregando convulsamente i polpastrelli quasi in un tic nervoso. Una perfetta immagine d’apertura, che sintetizza ieraticità ed incontenibilità di un…


“Into the Inferno” di Werner Herzog – Documentari dalla fine del Mondo (Parte I)

Nessun occhio documentaristico riesce a pungere e colpire tanto a fondo quanto quello di Werner Herzog. Se Robert Flaherty è unanimamente riconosciuto come il padre putativo del cinedocumentario, il maestro bavarese può essere considerato come il suo interprete più estremo e rivoluzionario. Non solo, con i suoi lavori, in circa quarant’anni – che tutt’ora continuano…


“Grizzly Man” di Werner Herzog: cosa può essere Cinema e cosa il Cinema può essere

“I believe the common character of the universe is not harmony, but hostility, chaos and murder.” Werner Herzog La carriera documentaristica (ma anche cinematografica) di Werner Herzog è sempre stata ricolma di forti contenuti, riflessioni sull’uomo e la natura, interessanti elucubrazioni sul Cinema. Ma è proprio in questo “Grizzly Man” che tutto ciò diventa tremendamente…