Categoria: Eastern Delights

A page of madness (1926) di Teinosuke Kinugasa: genesi del cinema estremo d’avanguardia

Qualche volta anche i morti ritornano in vita. È proprio il caso di dirlo, quando l’oggetto di discussione è uno dei primissimi e lampanti esempi di cinematografia estrema dell’intera storia della settima arte, quell’A page of madness datato 1926 che gettò le basi per la sperimentazione avanguardistica ed il cinema dalle tematiche radicali e scabrose…


The best of Shinya Tsukamoto

Shin’ya Tsukamoto nasce a Tokyo nel 1960, a soli 14 anni riceve in regalo una videocamera Super 8, strumento che gli cambierà per sempre la vita. Si diplomerà all’accademia d’arte di Tokyo e tra il 1986 e il 1987, con la sua fedele Super 8, dirigerà i suoi primi due mediometraggi (“A Phantom of Regular…


Behemoth (2015) di Zhao Liang: voce dei muti, occhio per ciechi

Silenzio. Immobilità ectoplasmatica dell’entroterra cinese più rarefatto. Esiste questo posto? Uno scoppio. Fragoroso squarcio di una terra che sanguina, che si trascina, che viaggia senza fermate verso il futuro, e verso l’oblio. Un boato: ma chi ascolta? Esiste, esiste. Ma probabilmente non per molto ancora. Torna il silenzio, irreversibile testimone di un vuoto pneumatico che…


Il lato oscuro del Giappone secondo Sion Sono pt.1 : Suicide Club (2002)

Il Giappone è uno di quei pochi paesi asiatici in grado di ammaliare con i propri usi e costumi, sia moderni sia antichi, la società occidentale e in particolar modo quella europea. La maggior parte immagina un paese pieno zeppo di cultura pop (manga, anime, film, videogames), perversioni sessuali strane, giovani vestiti in modi bizzarri,…


“OKJA” DI BONG JOON-HO – UNA PICCOLA FAVOLA ANTI-MULTINAZIONALI

Quando ci si mette, il caso sa essere proprio bislacco. Sembra assurdo, ma l’ultima pietra dello scandalo nel settore cinematografico, accompagnata dalle recenti polemiche al Festival di Cannes con tanto di proiezioni fallimentari in sospetto odore di sabotaggio (idea che però sembra, in tutta onestà, principalmente frutto della fantasia di alcuni addetti ai lavori) è…


3 (+1) film orientali da vedere assolutamente su Netflix

Aaah, Netflix. In un modo o nell’altro si parla sempre di lui. C’è chi lo detesta, e con lui tutti i portali di streaming cinematografico online a basso costo, e c’è chi ormai non potrebbe più vivere senza di lui e si trova a sfogliare ansieggiantemente il (più o meno) vastissimo catalogo di serie TV…


Belladonna of sadness (1973) di Eiichi Yamamoto: espressionismo e disperazione tra arte e psichedelia

Primi anni Settanta. Vento di tumulto e cambiamento un po’ ovunque nel mondo, vento di ribellione, vento di sperimentazione. Eppure certe cose, soprattutto nel cinema, resistono indissolubili anche quando la sete di cambiamento si fa sentire, non scalfibili, nonostante tutto. Specialmente se non si parla di cinema “tradizionale” (che, possiamo dirlo, risentì in modo piuttosto…


Stray Dogs (2013) di Tsai Ming-Liang: quando il Cinema trascende sé stesso

Pochi autori sono riusciti a superare, trascendere il mezzo Cinema e a lasciarselo alle spalle, creando creature ibride ed estatiche di rara magnificenza, quanto Tsai Ming-Liang. È difficile, se non impossibile, circoscrivere l’esperienza del cinema del regista taiwanese (ma di origini malesi) a valutazioni canoniche e tradizionali, allo stesso modo di quanto lo è cercare…


Mind Game (2004) di Masaaki Yuasa: la psichedelia in Giappone

“Psichedelico”, vocabolario Treccani: […] propr. «rivelatore della psiche», comp. del gr. ψυχή «anima, psiche» e tema di δηλόω «manifestare» […] Termine con cui è stato indicato il cosiddetto effetto di «allargamento della coscienza» indotto dall’assunzione degli allucinogeni, principalmente l’LSD, consistente in uno stato di particolare tensione emotiva con allucinazioni e fenomeni di evasione dalla realtà….


La saga di Ghost In The Shell: il cyberpunk esistenzialista di Mamoru Oshii

Erano i primi anni Ottanta quando, su suolo americano, videro la luce i primi adattamenti cinematografici di una categoria di romanzi connessa alla fantascienza e sviluppatasi con vigore negli anni appena precedenti: il cyberpunk. Sotto questa bandiera si riunivano sostanzialmente tutte quelle produzioni di fantascienza che univano contestualizzazione futuristiche e cibernetiche con risvolti umani e…