Categoria: Cult Corner

7 FILM PSICOPATICI

CHIAMATA PER TUTTI GLI AMANTI DI FILM PSICOPATICI! Sei per caso un amante di film PAZZI o DEVIATI? Magari sei stanco di leggere sempre le stesse TOP TEN di titoli datati come Shining, Psycho o Misery non deve morire? O semplicemente ne hai visti talmente tanti da volerne VEDERE ALTRI? Sì, ti capisco!  Ecco perchè ho…


Kuroneko (Kaneto Shindō, 1968): (non) morte della tradizione e della società giapponese

Diretto discendente artistico del mostro sacro del cinema giapponese degli anni Trenta, Quaranta e, soprattutto (vista la sopraggiunta definitiva maturità artistica) Cinquanta, quel Kenji Mizoguchi di cui fu sceneggiatore ed apprendista, Kaneto Shindō fu, a cavallo degli anni Sessanta, assoluto protagonista di un’evoluzione cinematografico-registica decisamente ardimentosa ed, in un certo qual modo, sperimentale, segnando con…


[TOP 10] John Carpenter: il vero orrore è il consumismo

Come ogni Halloween ecco lo speciale dedicato al cinema classico dell’orrore. Quest’anno analizziamo 10 opere del maestro John Carpenter che, ovviamente, non è stato importante solo per il cinema horror. Dietro alla sua violenza e al suo humor c’è sempre stato un messaggio politico: da Essi Vivono a Christine il regista ha sempre voluto criticare il sistema capitalista basato sul possesso. Entriamo…


Drag Me to Hell di Sam Raimi (2009): L’arrivismo moderno in salsa horror

Abbiamo dovuto aspettare ben sedici anni prima di poter rivedere un horror targato Sam Raimi che ha abbandonato il genere amato sin dagli esordi (The Evil Dead, 1981) per dedicarsi a produzioni variegate che vanno dal thriller, al western, allo sportivo sino ai cinecomic con la fortunatissima trilogia dell’ amichevole Spiderman di quartiere; sembrava aver…


DA FACCIA DI CUOIO, A “LEATHERFACE” DI MAURY E BUSTILLO: NON APRITE QUELLA PORTA, PER PIACERE…

Tobe Hooper, scomparso lo scorso 26 agosto, resterà nella storia per un unico, straordinario capolavoro: The Texas Chainsaw Massacre (1974), da noi – una volta tanto – felicemente ribattezzato come Non aprite quella porta. Un film tra i cardini del “New American Horror” di quegli anni, e tutt’oggi capace di terrorizzare con ineguagliata classe. Di…


L’Esorcista – la trilogia del Male

Nel nord dell’Iraq, sito in un’area archeologica, Padre Lankester Merrin rinviene la statuetta di un antico demone, Pazuzu. Nel medesimo spazio temporale, a Washington, una ragazzina di nome Regan è vittima di misteriosi e inquietanti avvenimenti che sconvolgono la madre Chris, celebre attrice americana che non riesce a comprendere quale turbe psicotica possa aver attaccato…


Trash Humpers + Ken Park: we love Harmony Korine!

Trash Humpers, opera in cui 4 vecchi si accoppiano con i cassonetti della spazzatura, ci rappresenta tutti. Rappresenta la nostra perversione verso il cinema trash, verso il cinema del disgusto. Parla di noi, che con Pink Flamingos di John Waters faremmo sesso tanto ci esaltiamo alla visione. Ken Park, invece, distrugge l’adolescenza con le mani callose dell’età adulta. Una cosa…


IT – Il pagliaccio assassino (1990), i (non) meriti di un cult

E’ il 1957 e il risveglio di un antico demone antropofago, celato sotto le mentite spoglie di un clown dal nome Pennywise, sta terrorizzando la cittadina di Derry (Maine) con atroci delitti a danno di ignari bambini. Fra le vittime anche il piccolo George, fratello di Bill: il ragazzino, insieme al suo gruppo di amici…


POLYTECHNIQUE – Denis Villeneuve e il massacro del Politecnico di Montréal

“Sebbene i media mi attribuiranno l’epiteto di “Killer Folle”, io mi considero un erudito razionale che solo l’apporssimarsi della Morte ha forzato a compiere gesta estreme. […] Essendo un nostralgico retrogrado (eccetto per la scienza), le femministe mi hanno sempre fatto infuriare. Loro voglio tenersi i vantaggi di essere donna (assicurazioni meno costose, congedi per…


SUL DUPLICE TRADIMENTO DI UN EROICO DIAVOLO: “DEVILMAN”, L’ANIME TELEVISIVO ORIGINALE

“Duplice” perché avvenuto su almeno due livelli: quello fittizio, in cui il demone Devilman si incarna nel defunto Akira Fudo, divenendo quindi apostata della sua stirpe per amore della bella Miki; e quello, proprio della filiazione artistica, dell’anime come (presunto) adattamento rispetto all’originale, riconosciuto nell’omonimo manga di Go Nagai dello stesso anno (1972). Il secondo…