Era il lontano 2009 quando uscì Benvenuti a Zombieland, l’unica commedia horror anni 2000 in grado di competere con quel mostro capolavoro che è L’alba dei morti dementi (Shaun of the dead, 2004). Il film ebbe un successo strepitoso in ogni angolo del mondo arrivando ad incassare più di cento milioni di dollari a fronte di un budget di appena ventitrè. Un sequel sembrava abbastanza scontato anche perchè sono stati lasciati parecchi punti irrisolti, ma non fu così. Abbiamo dovuto attendere quasi 10 anni ma finalmente i due sceneggiatori Paul Wernick e Rhett Reese del primo film e del recentissimo campione d’incassi Deadpool (2016) hanno annunciato che il regista Ruben Fleischer ha firmato per dirigere il seguito e che il cast, identico all’originale, ha già letto la sceneggiatura e sembra essere piaciuta molto.

I due sceneggiatori hanno rivelato che le riprese inizieranno solamente quando sigleranno l’accordo con il cast per ottenere un budget definitivo; tutti i membri del cast originale sono diventati ormai delle super star come il premio Oscar Emma Stone o Jessie Eisenberg, quindi servirebbe un budget molto più cospicuo rispetto a quello del primo film. Insomma non ci resta che aspettare e sperare affinchè il budget troppo elevato non rovini l’atmosfera demenziale e un pò trash che ha reso cult questa pellicola ma soprattutto che non sia come la serie tv omonima tratta dal film.