Continua il nostro viaggio nel degrado con il secondo dei BIG5, una delle opere più violente che vi capiterà di vedere nella vostra disgustosa carriera cinefila: Tumbling Doll of Flesh di Tamakichi Anaru del 1998, direttamente dal Giappone degli anni ’90, quello che ha sfornato molti altri must del disagio come Naked Blood, Girl Hell 1999, Osaka Telephone Club, ecc. . Per metà porno, per metà tremendamente splatter, l’opera di Anaru turberà il vostro sonno e la vostra psiche, facendovi chiedere continuamente “cosastracazzostoguardando?!?”. Un must see per gli amanti dell’underground più disperato e violento.

Andrea di Shiva Produzioni