Tag: cult

IN SALA: “BABY DRIVER” DI EDGAR WRIGHT

Siete in auto, in città. Magari è la coda di una calda giornata estiva che presto – si spera, ma poi non succede mai – svolterà in una serata magari un po’ più fresca. Sensi unici, semafori rossi, zone a traffico limitato vi incanalano nel grigiume urbano, l’aria viziata dell’abitacolo diventa sempre più insostenibile e…


”Zombie 2” di Lucio Fulci – I non morti tornano ad Haiti…e si confrontano con Romero

Il produttore Ugo Tucci capì subito che Dawn of the dead (1978), uscito in Italia come Zombie, avrebbe avuto un successo pauroso e così decise di acquistare il nome Zombie 2 per poter attirare il pubblico in sala. Inizialmente affidato a Joe D’Amato, fu poi proposto a Enzo Castellari che però declinò dicendo di non essere portato…


28 giorni dopo – L’horror politico di Danny Boyle

Danny Boyle aveva abituato talmente bene il pubblico e la critica anni ’90 dirigendo magistralmente opere del calibro di Piccoli omicidi tra amici (1994) e quel cult eterno che è Trainspotting (1996), che rimasero fortemente delusi dai due progetti successivi Una vita esagerata (1997) e The beach (2000), due film vuoti ed effimeri dove lo stile del…


#ScenaMadre: Il bacio sospeso

Il primo Spiderman è considerato uno dei più grandi cinefumetti mai realizzati, e sicuramente uno di quelli che, insieme ad X-Men di Brian Synger, ha lanciato definitivamente questo genere nella grande industria americana, riscaldando ed eccitando il cuore di milioni di fans dei supereroi. Ora, da quel primo capitolo del “lancia-ragnatele di quartiere” ad oggi,…


”La cosa” (1982) di John Carpenter – Analisi dell’interiorità umana

La cosa di John Carpenter è stato uno dei pochi film, insieme a Scarface (1983) di Brian De Palma, ad aver sfatato il mito cinematografico secondo il quale il remake, che nel cinema contemporaneo viene sfruttato dalle case produttrici per ottenere guadagno facile, sia una spanna sotto l’originale e che ogni paragone con esso diventi superfluo. Dopo il successo…


“Le Iene”: la tragedia e la rinascita dello spirito dionisiaco

Nietzsche e Tarantino sembrano non avere nulla in comune ma entrambi pubblicarono all’ età di 28 anni rispettivamente ‘’La nascita della tragedia’’ e  ‘’Le iene’’; entrambi geni ribelli ed outsider ribaltarono completamente i concetti di tragedia e di cinema. Separati da quasi 120 anni di distanza le due opere prime sembrano essere contemporanee e addirittura…