Tag: film

A Scanner Darkly: un oscuro scrutare

“Improvvisamente mi resi conto che non odiavo l’anta della credenza, ma era la mia vita, la mia famiglia, il mio giardino, la mia falciatrice, quello che odiavo…”. Il centro nevralgico del film non è la follia, non è la droga, non è la disperazione, e nemmeno il controllo. Non parla del mondo dei tossicodipendenti, nè…


City of God – La vita nella Città di Dio

Il regista brasiliano Fernando Meirelles ci accompagna nel viaggio all’interno della Cidade De Deus, una delle moltissime favelas che sorgono e si sviluppano all’interno della periferia della scintillante e sfarzosa capitale Rio De Janeiro, raccontandoci con un taglio fortemente documentaristico la difficile vita a cui sono condannati gli abitanti di questi luoghi, lo fa attraverso…


Martin Scorsese – Tribute

Dopo 28 anni di attesa il maestro Martin Scorsese è finalmente riuscito a dare vita a “Silence”, a parer mio una delle sue opere più intime ed audaci. Vedendo questa magnifica pellicola, ho deciso di andare a riprendere la maggior parte dei suoi lungometraggi al fine di omaggiarli. Il cinema del folle italo-americano è molto…


Rainy Dog (1997) di Takashi Miike – Il silenzioso rumore della pioggia

Alcuni dicono che la pioggia è senza scopo e altri dicono che è piena di ricordi e desideri. (Tagor Manroo) Rainy dog figura come secondo capitolo della Black Society Trilogy composta anche da Shinjuku Triad Society (1995) e Ley lines (1999), questo film risulta però anomalo rispetto alle altre due pellicole, sia per ambientazione che per il modo…


Cinema degli Eccessi | Hippie e disagio nel dramma russo “Un posto sulla terra”

Artur Aristakisyan è un regista moldavo di origini armene che è stato un lampo culturale, nel 1994 ha diretto “Ladoni – la palma delle mani” un durissimo documentario sulla condizione dei senzatetto a Mosca, 7 anni dopo, invece, dopo aver vissuto in alcune comuni hippie, dirige un altro film potentissimo proprio in questo ambiente. Amato alla…


Arrival / Split / Silence / La la Land: il ritorno del grande cinema americano?

Siete stati in tanti a chiedermi un parere sui quattro film che in questo primo mese del 2017 hanno fatto parlare di loro più di qualsiasi altro. Quella che vi propongo non è tanto una recensione, quanto una riflessione sul perchè bisogna apprezzare (o no) queste quattro opere molto diverse tra loro. Villeneuve, Shyamalan, Scorsese, Chazelle…


”La cosa” (1982) di John Carpenter – Analisi dell’interiorità umana

La cosa di John Carpenter è stato uno dei pochi film, insieme a Scarface (1983) di Brian De Palma, ad aver sfatato il mito cinematografico secondo il quale il remake, che nel cinema contemporaneo viene sfruttato dalle case produttrici per ottenere guadagno facile, sia una spanna sotto l’originale e che ogni paragone con esso diventi superfluo. Dopo il successo…


Krampus – Natale non è sempre Natale (2015)

Natale è ormai passato. Le famiglie si riuniscono per festeggiare con pasti interminabili che mettono sempre a dura prova gli stomaci dei commensali che da un momento all’altro potrebbero esplodere, inondando di sangue e budella tutta la tavola ben apparecchiata per l’occasione. Per i più piccoli e buoni è  il giorno in cui il vecchio…


“Metéora” di Spiros Stathoulopoulos

Metéora sorge all’estremità nord-occidentale della Tessaglia, una regione della Grecia settentrionale che presenta ampie vallate circondate da montagne aspre e impervie, ed è una località che ospita uno dei più antichi e importanti centri monastici della Chiesa Ortodossa. Metéora (μετέωρα) in greco antico può essere tradotto in varie espressioni di significato affine, ovvero con “gli…


“Le Iene”: la tragedia e la rinascita dello spirito dionisiaco

Nietzsche e Tarantino sembrano non avere nulla in comune ma entrambi pubblicarono all’ età di 28 anni rispettivamente ‘’La nascita della tragedia’’ e  ‘’Le iene’’; entrambi geni ribelli ed outsider ribaltarono completamente i concetti di tragedia e di cinema. Separati da quasi 120 anni di distanza le due opere prime sembrano essere contemporanee e addirittura…