Era il 1976, e un giovanissimo Nanni Moretti, all’esordio in “Io sono un autarchico” vomitava bile ascoltando da un amico la notizia che a Lina Wertmuller fosse stata affidata nientepopodimeno che la cattedra di cinema alla prestigiosa università di Berkeley. “Ma chi, quella di Mimì metallurgico, di Travolti da un insolito destino… nell’azzurro mare di…