Tag: pier paolo pasolini

BORGMAN – Fiaba nera e surreale sull’onnipresenza del male

Un cacciatore, un fabbro e un prete si armano fino ai denti e si dirigono con ferocia determinazione nei boschi con l’obiettivo di stanare e catturare qualcuno. Dalla sua tana sotterranea, Borgman emerge e si dà alla fuga, avvisando del pericolo altre persone che sembrano vivere sottoterra come lui. E’ sporco, malandato e malvestito quando…


“Non essere cattivo” di Claudio Caligari: il testamento tossico di un genio

Terzo atto della filmografia di Claudio Caligari, dopo aver analizzato il disagiato Amore Tossico ed il criticissimo L’odore della notte ci avviamo verso il conclusivo Non essere cattivo. Ah, attenzione, la recensione potrebbe contenere spoiler riguardanti queste opere.                                        …


“ANDRÒ COME UN CAVALLO PAZZO”: LA NATURA COME DISALIENANTE ESTASI DEL RITORNO

Il rapporto tra umanità e natura è assai problematico: chi sostiene che abbiamo irrimediabilmente reciso il legame che ci univa alla seconda; chi invece sostiene la sostanziale continuità fra natura e cultura. Verrebbe da dire che c’è un problema di vaghezza semantica, ossia cosa diavolo indichiamo con “natura”: se per “natura” intendiamo solo l’ambiente “selvaggio”, cioè…


La Nazisploitation: 7 film per conoscere questo folle movimento

La Nazisploitation è stato un movimento cinematografico folle, a metà tra la voglia di estetizzare l’anarchia del potere (cit. Pasolini) e la voglia di guadagnare creando scandalo. Nella prima parte della classifica vedremo i b-movie che più si sono distinti in questo ambito malsano, nonostante le evidenti limitazioni di budget. Sul podio invece abbiamo tre Capolavori della Settima…